Come mi volete

È così che mi volete.

Tremante, sanguinante mentre annaspo nel panico senza uscita. Occhi grandi, sbarrati nel terrore.

È così che mi volete, e non trovo modi per essere altrimenti, mentre tutti voi fuggite dalla responsabilità.

 

Non bastano i successi, sono un sorriso fugace in mezzo alle urla e ai pianti. Tornerò sempre alle lame, senza fiato. Devo squarciarmi per respirare. E voi urlate pure, verrà il giorno in cui non potrò sentirvi.

 

Provo tutti i giorni a essere in un altro modo, ma non ci riesco mai. Se solo mi lasciaste in pace… non è sempre e solo colpa mia.

Annunci